lunedì, aprile 18, 2005

E adesso come la mettiamo?

Dopo aver chinato il capo alle querele dei pendolari, ai rimproveri istituzionali e alle inchieste delle procure, Trenitalia spa si prende ora la sua subdola rivincita. In molti convogli, da qualche giorno, risuona incessante ad ogni fermata una litania che sa di rappresaglia: "Avvisiamo i gentili viaggiatori che il treno è in perfetto orario".
Manca solo il tiè! con il capomacchina che fa le corna dal finestrino.