sabato, aprile 16, 2005

L.C.d.M., crisi d'identità

Grande sorpresa e qualche grido di approvazione, ieri sera, all'interno della tendostruttura che ha ospitato l'annuale assemblea degli industriali trevigiani.
Dopo un'ora circa di discorso (a braccio?) è stato infatti svelato il mistero che tormentava i più sin dai primi minuti: Luca Cordero di Montezemolo era, in realtà, Dario Ballantini.
Simpatica la gag tra lui, Alvaro Vitali ed un divertito Andrea Tomat, dietro le quinte, poco prima della cena allestita da Celeste.